Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso comporta l'accettazione dei cookie.

CENTRO STUDI VALLE IMAGNA

Sei qui: Home Collane Scienze, arti e culture I MANNI - Scultori e intarsiatori del marmo nella bottega di Gazzaniga e di Desenzano al Serio (1625 - 1830)

 

I MANNI - Scultori e intarsiatori del marmo nella bottega di Gazzaniga e di Desenzano al Serio (1625 - 1830)

Email
Frutto di un’indagine a tappeto sul territorio bergamasco, l’opera propone la grande quantità e qualità delle opere scultoree della folta stirpe degli artisti ticinesi Manni, per portare a conoscenza e godimento di un pubblico di intenditori e di appassionati un patrimonio di arte e di storia finora non sufficientemente esplorato.
Descrizione

CLICCA QUI per sfogliare le prime pagine e leggere il sommario

Di ciascuno degli undici artisti del marmo sono elencate le opere certe e attribuite con criteri di analisi critica e sulla base di confronti stilistici.

L’ampio arco temporale di duecento anni (secoli XVII e XVIII) vede succedersi i mutamenti culturali e artistici ai quali i nostri scultori delle botteghe di Gazzaniga e Desenzano al Serio si sono inseriti con produzioni originali e di elevata qualità.

La fortuna di questi artisti è legata anche alla sorte del marmo nero di Gazzaniga-Orezzo, fondamentale componente della armoniosa policromia marmorea.

Le circa trecento fotografie che presentano anche analiticamente la produzione di duecento opere, offrono al lettore un godimento visivo-estetico parallelo alle informazioni testuali.

Una terza parte è dedicata ad un confronto approfondito tra le due botteghe seriane dei Manni e dei Fantoni.

 

 

GLI AUTORI

 

Angelo Bertasa

Preside di scuola media in pensione. Appassionato di storia locale, è autore di otto pubblicazioni di carattere storico e biografico. Da molti anni guida scolaresche e adulti alla scoperta dei beni culturali e ambientali del centro storico di Gazzaniga e dei colli quaternari soprastanti. Ha così delineato il tracciato adottato per creare il percorso storico culturale dotato di 13 pannelli illustrativi. Collabora con periodici locali con articoli e rubriche.

 

Angelo Ghisetti

Referente per la commissione cultura del CAI di Gazzaniga, è attivo da molti anni nella organizzazione di attività e progetti per la conoscenza e la valorizzazione del territorio locale e della sua storia quali, tra gli altri, il Giardino Geologico della Valle Seriana, il Museo del M.o Luigi Pezzera, dello sci, del marmo nero, l’obelisco e lo sky line. È autore inoltre di libri di montagna e collabora con periodici locali.

 

Lidia Rigon

Svolge l’attività professionale di architetto ed è conservatore della Fondazione Fantoni di Rovetta. In questo ruolo studia e promuove la conoscenza dell’attività plurisecolare della bottega degli scultori Fantoni e della cultura artistica locale. Sull’argomento ha pubblicato saggi e monografie.

Pagine: 262
Luogo di edizione: Sant'Omobono Terme
Anno di edizione: 2017
Autore: Angelo Bertasa, Angelo Ghisetti, Lidia Rigon